Roma
Zona Collatino - Tiburtina
Zona Romanina
Tel. 3896048980    
info@psicologodellerelazioni.it
 
 
Dott. Francesco Scaccia
Psicologo Psicoterapeuta
 
Dott. Francesco Scaccia Psicologo
La Noia nella Relazione di Coppia
noia
noia

Sarà capitato a chiunque di provare, prima o poi, un sentimento di noia all’interno della propria relazione di coppia.

La noia fa parte delle nostre emozioni e come tale è normale sperimentarla anche all’interno del proprio rapporto.

La noia si può definire come uno stato privo di interessi o motivazioni.

Chi si annoia vive come in un tempo sospeso in assenza di stimoli accattivanti.

Annoiarsi nella propria relazione non deve essere interpretato inevitabilmente come un segnale che qualcosa non va con il proprio partner.

Il sentimento della noia, infatti, spesso è un qualcosa di passeggero, collegato a momenti in cui la quotidianità diventa troppo ripetitiva e poco stimolate.

Fasi di questo tipo sono sane e non vanno evitate a tutti i costi.

La noia offre, inoltre, la possibilità di entrare in contatto con i propri bisogni e desideri più profondi e cercare di scacciarla velocemente rischia di allontanare la possibilità di conoscere pienamente se stessi e il propio rapporto.

È quando la noia diventa un elemento costatante delle proprie giornate che bisogna interpretarla come un campanello d’allarme.

Un protrarsi del sentimento della noia, infatti, può indurre ad una vera e propria disperazione con il rischio che possa trasformarsi in depressione o in una profonda crisi di coppia.

Annoiarsi in maniera prolungata all’interno di un rapporto può essere, infatti, indice che si è smesso di divertirsi insieme, che non si condividono più sogni e desideri e, dunque, ci si sente molto soli.

Sebbene sia inevitabile che la passione iniziale e il desiderio estremo di stare insieme passino con il tempo, quando a queste emozioni si sostituiscono costantemente noia, chiusura relazionale e insoddisfazione è possibile che qualcosa nel rapporto non stia funzionando.

Se il rapporto non si evolve nel tempo, infatti, entrambi i partner possono rintracciare con sempre più fatica le motivazioni che li hanno portati a stare insieme.

Per evitare che il rapporto si impantani in uno stato di noia continua, è importante, dunque, inserire una progettualità nel rapporto che possa riattivare energicamente entrambi.

I progetti possono essere più o meno complessi, come, ad esempio, cambiare l’arredamento della casa per renderla più confortevole e adatta alle nuove esigenze, impegnarsi in un hobby che preveda la partecipazione di entrambi, scoprire nuovi luoghi, conoscere persone nuove…

È importante, inoltre, evitare di stare sempre insieme.

Per quanto una coppia possa essere affiatata, infatti, è normale e vitale ritagliarsi degli spazi individuali in cui dedicarsi a se stessi e coltivare le proprie passioni.

Questi momenti, che a volte possono spaventare le coppie che tendono a valutarli come il segnale della fine, vanno, invece, interpretati come dei momenti in cui ciascun partner si ricarica per avere nuove energie da investire nel rapporto.

La sessualità ha un valore importante all’interno delle dinamiche di coppia.

È normale che, con il passare del tempo, i partner possano perdere quella passionalità iniziale.

Con il procedere della storia di coppia, infatti, altre aree di vita che erano state messe da parte per dedicarsi totalmente alla fusionalità di coppia riacquistano valore ed importanza.

Inoltre, con il passare del tempo non solo i singoli partner e la coppia cambiano e crescono ma anche il piacere stesso matura ed è importante porre attenzione a questo mutamento.

Quando la noia arriva in camera da letto è possibile che ciò che dava piacere un tempo non basti più o che, semplicemente, ciò che in passato generava godimento sia cambiato.

È importante, dunque, che la coppia impari a comunicare anche sul tema della sessualità, che i due partner si aprano all’altro senza vergogna o timori. Questo può permettere di riscoprire un’intimità perduta e nuove forme di piacere.

Per contrastare la noia è perciò importante creare esperienze nuove in cui la coppia possa sperimentarsi così che i partner riacquistino il piacere della scoperta che li ha portati ad unirsi.

Progettare, creare, sognare insieme.

Questo è ciò che può dare nuova linfa vitale alla coppia.

Tuttavia, può capitare che ciò non basti, che la relazione sembrai arrivata ad un punto morto.

In questi casi può essere utile chiedere una consulenza ad uno psicologo.

Una psicoterapia, anche breve, può permettere ai partner di tornare a parlarsi guardandosi negli occhi e capire se ancora sotto la cenere esiste della brace che sta ardendo o se invece ciò che la relazione poteva offrire lo ha già dato e scegliere dunque di salutarsi ringraziandosi a vicenda di ciò che di bello è esistito.



Dott. Francesco Scaccia
Psicologo Psicoterapeuta

Roma e online
- via del Forte Tiburtino, 98
- via Gioacchino Volpe, 50
- via Val di Non
3896048980
info@psicologodellerelazioni.it
www.psicologodellerelazioni.it

Articoli correlati

Bibliografia

  • Andolfi Maurizio (1999). La crisi della coppia, Raffaello Cortina Editore.

  • Gottman John (2015). Dieci principi per una terapia di coppia efficace, Raffaello Cortina Editore.

  • Jankélévitch Vladimir (2018). L' avventura, la noia, la serietà, Piccola Biblioteca Einaudi.

Torna al blog


 
Copyright © Dott. Francesco Scaccia
P.IVA.: 02565600422