Roma
via Tiburtina, 994
(Metro B - Rebibbia)
via Gioacchino Volpe, 50
(Romanina - Tor Vergata)
Tel.
3896048980     info@psicologodellerelazioni.it
 
 
Dott. Francesco Scaccia
Psicologo Psicoterapeuta
 
Dott. Francesco Scaccia Psicologo
La famiglia sana 26.03.2017
famiglia
famiglia

Nel tempo sono state proposte molteplici definizioni per descrivere il concetto di famiglia normale.
Si può far riferimento, ad esempio, a tre diversi aspetti che il concetto di normalità può assumere:

  • la famiglia normale come asintomatica: sano è il gruppo che non presenta sintomi disfunzionali;
  • la famiglia normale come tipica, media: sana è quando essa presenta aspetti comuni alla maggior parte degli altri gruppi familiari;
  • la famiglia normale come ideale: sana è quella famiglia che maggiormente si avvicina a caratteristiche ideali definite dalla comunità.

Tuttavia, valutare il sistema domestico solamente sulla base di una di queste definizioni può portare a delle generalizzazioni non corrette in quanto ognuna di esse prende in considerazione solo aspetti parziali della descrizione della famiglia.
Ad esempio, basarsi unicamente sulla definizione di "normalità" come assenza di sintomi può permettere certamente di individuare quelle realtà che si presentano come chiaramente disfunzionali ma si corre il rischio di non considerare tutti gli aspetti positivi di benessere che in maniera più o meno considerevole saranno certamente presenti anche quelle famiglie.
La definizione di normalità che cerca di superare i limiti delle tre descrizioni precedenti è quella che considera la famiglia come un sistema all'interno del quale si sviluppano processi circolari di interazione. In questo caso normale non è tanto la famiglia che si avvicina alla media della società, né quella che maggiormente corrisponde ad un ideale ma piuttosto quella che, pur presentando un funzionamento del tutto tipico e singolare, maggiormente riesce ad adattarsi ai cambiamenti e risulta compatibile con la realtà che le sta attorno.
Sana è, dunque, la famiglia che mostra una buona capacità di rispondere ed affrontare le sfide che la vita gli propone.
Alcune delle caratteristiche dei sistemi familiari che mostrano maggiori capacità di adattamento comprendono:

  • una comunicazione chiara tra i diversi componenti;
  • un clima di fiducia;
  • un'organizzazione gerarchica con confini chiari tra le generazioni;
  • una chiara ma flessibile definizione dei ruoli;
  • un equilibrio tra intimità e distanza tra ciascun individuo;
  • una buona relazione con il contesto sociale.

Tra i vari orientamenti teorici, la psicoterapia sistemico-relazionale si rivela essere l’intervento d’elezione nei casi di difficoltà e sofferenza psicologica conseguente a blocchi evolutivi nell’esistenza della famiglia.
Lo psicoterapeuta sistemico-relazionale, infatti, concentrando i suoi interventi proprio sugli elementi descritti precedentemente aiuta i sistemi familiari a rafforzare le proprie capacità di adattamento permettendo loro di utilizzare i conflitti come opportunità di crescita e aiutandoli a riprendere così il proprio naturale sviluppo.

Dott. Francesco Scaccia, Psicologo Psicoterapeuta
Via Tiburtina, 994 Roma
3896048980 info@psicologodellerelazioni.it
www.psicologodellerelazioni.it


Bibliografia

  • Migliorini, Rania (2008). Psicologia sociale delle relazioni familiari - Identità, progetti, traiettorie, Editori Laterza.
  • Losso Roberto (2000). Psicoanalisi della famiglia - Percorsi teorico-clinici, Franco Angeli.
  • Cusinato Mario et al. (1999). Dentro la complessità della famiglia - Crisi, risorse e cambiamenti, Giunti Gruppo Editoriale.

Torna al blog


 
Copyright© Dott. Francesco Scaccia
P.IVA.: 02565600422