Roma
Zona Rebibbia
Zona Romanina
Zona Conca D'Oro
Tel. 3896048980     info@psicologodellerelazioni.it
 
 
Dott. Francesco Scaccia
Psicologo Psicoterapeuta
 
Dott. Francesco Scaccia Psicologo Psicoterapeuta
Il Disturbo Ossessivo Compulsivo di Personalità 03.11.2017
Disturbo Ossessivo Compulsivo di Personalità
Disturbo Ossessivo Compulsivo di Personalità

La personalità ossessiva-compulsiva si caratterizza per una preoccupazione eccessiva per l’ordine, il perfezionismo ed una tendenza al controllo.

Le caratteristiche maggiormente riscontrate di questo disturbo sono le seguenti:

  • preoccupazione eccessiva per i dettagli, le regole, l’ordine,
  • perfezionismo sproporzionato,
  • dedizione al lavoro tale da non riuscire a concedersi momenti di relax,
  • eccessiva scrupolosità, coscienziosità ed intransigenza,
  • incapacità di gettare oggetti inutili, rovinati e di nessun valore,
  • difficoltà a delegare i compiti agli altri,
  • tendenza all’avarizia,
  • testardaggine e rigidità.

Queste persone sono eccessivamente perfezioniste, inflessibili, sempre preoccupate di seguire le regole alla lettera e di fare le cose nel modo corretto.

Le personalità ossessive-compulsive, proprio per la volontà di svolgere i compiti nel migliore dei modi, hanno molta difficoltà a prendere decisioni.

Sono paralizzati dalla paura di sbagliare.
Valutano ogni minimo particolare delle varie opzioni di scelta per cui, alla fine, possono evitare di scegliere per l’impossibilità di giungere alla certezza che ciò che andranno a fare sia la cosa migliore tra le varie possibilità.

Vivono con un senso del dovere esasperato, che li porta ad essere particolarmente rigidi in tema di etica, morale, regole.

Lo svago e il riposo sono concepiti come perdite di tempo, per cui non riescono a concedersi momenti di relax o divertimento.

Tendono a concentrarsi maggiormente sugli aspetti concreti della vita, apparendo agli altri come persone fredde, esigenti, tendenti al controllo.

Le personalità ossessive-compulsive, oltre agli aspetti più evidenti, si caratterizzano per una notevole mancanza di fiducia in se stessi.

Vivono nella costante paura di non riuscire a controllare la propria rabbia e, di conseguenza, poter fare del male agli altri.

L’eccessivo autocontrollo, tra le altre motivazioni, serve a loro proprio per cercare di mettere a tacere l’angoscia di perdere il controllo e quindi di non riuscire a gestire la propria aggressività.

Altro tema ricorrente è la paura della dipendenza dall’altro.

Le personalità ossessive-compulsive hanno forti difficoltà nel lasciarsi andare all’interno delle relazioni interpersonali.
Tendono ad assumere un atteggiamento distaccato dagli altri.

Questo perché vivono con la sensazione costante che l’amore e l’affetto proveniente dagli altri siano fonti effimere di felicità e che possono sparire da un momento all’altro.
Non legandosi agli altri si sentono al sicuro dalle delusioni.

Generalmente, nella storia infantile di queste persone si ritrovano richieste eccessive da parte dei loro genitori.

Spesso veniva incoraggiata l’obbedienza e venivano puniti perché considerati dei bambini terribili ed imperfetti.

Il clima emotivo delle loro famiglie era caratterizzata dall’assenza di affetto e coinvolgimento personale.
Rari erano gli abbracci e le coccole, che venivano giudicati dai loro genitori come gesti da persone fragili e senza valore.

Le persone con un disturbo ossessivo-compulsivo di personalità hanno atteggiamenti simili a chi presenta un DOC, un disturbo d’ansia che si caratterizza per continue ossessioni e comportamenti compulsivi.

Nel disturbo di personalità, tuttavia, a differenza del DOC, non sono presenti continui pensieri spiacevoli che sopraggiungono nella mente in maniera improvvisa e nemmeno comportamenti rituali e irrazionali.

Inoltre, i soggetti con disturbo di personalità ossessivo-compulsivo generalmente non provano disagio per i propri comportamenti rigidi ed ossessivi, al contrario dei soggetti con DOC, che, spesso, sono consapevoli delle proprie difficoltà e per questo chiedono aiuto ad uno psicologo.

Un percorso di psicoterapia può offrire enormi benefici alle personalità ossessive-compulsive.

Queste persone, infatti, temono i propri sentimenti per la paura di non saperli gestire ed essere, di conseguenza, sopraffatti da loro.
Il perfezionismo e la produttività servono proprio per proteggersi dalle proprie emozioni, evitandole.

Uno psicologo, attraverso un percorso delicato, può supportarli nell’avvicinarsi ai propri vissuti personali, aiutandoli, allo stesso tempo, ad apprendere modalità meno rigide e più funzionali di controllo dei propri vissuti interiori.

Dott. Francesco Scaccia
Psicologo Psicoterapeuta

Via Tiburtina, 994 Roma
3896048980 info@psicologodellerelazioni.it
www.psicologodellerelazioni.it


Bibliografia

  • America Psychiatric Associatione (2014). DSM-5, Raffaello Cortina Editore.
  • Benjamin Lorna (1999). Diagnosi interpersonale e trattamento dei disturbi di personalità, Las.
  • Gabbard Glen (2007). Psichiatria psicodinamica, Raffaello Cortina Editore.
  • Lingiardi Vittorio (2204). La personalità e i suoi disturbi, il Saggiatore.

Torna al blog


 
Copyright© Dott. Francesco Scaccia
P.IVA.: 02565600422